Il Comune

 

Interno dell'ufficio del Sindaco   Gonfalone - Stendardo di Morro d'Alba

 

Lo stemma araldico del Comune raffigura San Michele Arcangelo, il Santo Patrono che, calpestando la testa del demonio sconfitto e incatenato, lo minaccia con la spada sollevata.

Tra la fine del VI e l'inizio del VII secolo, i Longobardi, convertitisi al cristianesimo, lo scelsero come speciale protettore contro i nemici della Fede e ne diffusero il culto nei territori conquistati.

La composizione dello stemma si ispira all'immagine più nota del Santo: quella dipinta da Guido Reni nel 1635 circa; al di sotto, il motto "Ut custodiat te" (Affinché ti custodisca).

 

 

 

Informazioni aggiuntive